LIBRIRBIL

brevi recensioni di libri di vario genere


Lascia un commento

Tamburi d’autunno

Avrei in lista d’attesa un paio di altri libri da commentare ma dato che da qualche mese ho cominciato a recensire a poco a poco i vari romanzi della serie storico-rosa-fantasy di Diana Gabaldon ne approfitto per procedere con un nuovo post sempre legato alla saga: qualche giorno fa ho infatti finito di leggere Tamburi d’autunno, il sesto volume (nella traduzione italiana) che narra le vicende di Claire e Jamie Fraser.

Continua a leggere


Lascia un commento

La collina delle fate

Ciao a tutti! Ecco che dopo qualche mese di attesa posso tornare a recensire un romanzo di Diana Gabaldon… No, tranquilli, non è un mattone e non ho impiegato tutto questo tempo per leggerlo, la colpa è da attribuire alla lista d’attesa in biblioteca che mi ha costretta ad aspettare fino a settimana scorsa prima di poter iniziare a leggere La collina delle fate, ovvero la seconda parte di Voyager 😉 Continua a leggere


Lascia un commento

Il cerchio di pietre

Il cerchio di pietre è la prima metà del romanzo Voyager, terza parte della saga su Claire Randall. Anche in questo caso, infatti, in italiano il libro è stato diviso in due: Il cerchio di pietre e La collina delle fate.

Continua a leggere


2 commenti

Il ritorno

Il ritorno costituisce insieme a L’amuleto d’ambra il secondo capitolo della saga che narra le avventure di Claire Randall, pubblicato originariamente in un unico volume dal titolo Dragonfly in amber.

Continua a leggere


Lascia un commento

L’amuleto d’ambra

Dopo settimane di inattività riesco finalmente a recensire un altro libro: L’amuleto d’ambra di Diana Gabaldon, ovvero il seguito di La straniera di cui vi ho parlato qualche tempo fa.

Continua a leggere


Lascia un commento

La straniera

Ho scoperto questo romanzo di Diana Gabaldon quasi per caso, quando una conoscente mi ha prestato il DVD con la serie televisiva basata su di esso (Outlander, al momento è uscita solo la prima stagione e la seconda è in preparazione). Forse ne avete sentito parlare, della serie intendo: ci sono state diverse discussioni in particolare per alcune scene delle ultime due puntate, che in effetti sono un po’ tostine da guardare, ma vi assicuro che la serie, e soprattutto il libro da cui è tratta, vale davvero davvero davvero la pena. Giusto per darvi un’idea: è lungo più o meno 800 pagine e l’ho divorato nel giro di quattro giorni, e non è che io abbia proprio passato tutto il tempo a leggere avendo la tesi da scrivere e tutto il resto… Continua a leggere