LIBRIRBIL

brevi recensioni di libri di vario genere

Social family

Lascia un commento

Eccomi con una nuova recensione concernente un libro fresco di stampa, Social family: sfide per famiglie al tempo del digitale di Rossella Dolce, Marco Giacomello e Fiorenzo Pilla. Se il nome degli autori vi suona familiare, forse è perché vi ricordate di un post precedente in cui vi ho parlato di Io digitale, un saggio di Fiorenzo Pilla, Marco Giacomello e Gabriele Falistocco.

Sia in Io digitale che in Social family gli autori analizzano i rapporti esistenti tra il mondo reale e quello virtuale, ma mentre nel primo volume si concentrano maggiormente sull’identità digitale e la sua formazione, questo libro si focalizza sugli aspetti legati alla famiglia: l’influsso sul rapporto tra genitori e figli, il rapporto che hanno i giovani con i diversi social network, la tematica legata alla privacy e al diritto all’oblio, i rischi in cui si potrebbe incorrere nel mondo virtuale (cyberbullismo, truffe, furti di identità, ecc.), e molto altro ancora.

Alcune parti del libro sono simili a ciò che era stato pubblicato in Io digitale, per cui se avete letto questo precedente volume ci saranno dei passaggi in cui troverete dei contenuti già noti. Essendo passato un po’ di tempo dalla pubblicazione di Io digitale, però, ci sono delle informazioni che ormai non sono più attuali e che sono state aggiornate o approfondite.

Come dicevo prima Social family si concentra sulla tematica della famiglia e a mio modo di vedere potrebbe essere un aiuto per molti genitori che non si intendono molto di internet e social media e vorrebbero saperne di più. Spesso, infatti, gli autori cercano di descrivere il comportamento dei giovani nei confronti del mondo virtuale, parlano p. es. dei social media più utilizzati, degli aspetti a cui stare particolarmente attenti, ecc. Inoltre ci sono diverse spiegazioni piuttosto tecniche che però sono semplici da capire (per farvi un esempio sono diventata matta provando per mesi a spiegare a mia madre cosa siano i cookies ma penso che le farò leggere la definizione trovata in Social family 😉 ).

Un altro elemento positivo è il fatto che gli autori hanno cercato di restare neutrali mostrando quelli che potrebbero essere i rischi della sfera digitale ma dando anche spazio alle numerose opportunità che essa offre. Leggendo il libro c’è un messaggio che si capisce molto chiaramente: le nostre attività online sono controllate, che lo vogliamo oppure no. Ci sono provvedimenti che si possono prendere per limitare questo fenomeno ma non lo si può evitare del tutto. Quello che gli autori lasciano decidere a chi legge, però, è se questo fatto sia positivo o negativo: ognuno può prendere questa decisione autonomamente, l’importante è che lo faccia coscientemente.

Il tema è molto interessante e al giorno d’oggi è estremamente importante, per cui concludo consigliandovi di provare a leggere questo libro!

Buona lettura!

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...